SCNOO
PP.Ghisetti




Si tratta in pratica del primo sistema di trascinamento rapido prodotto dalla Leitz nel 1935: consisteva in una base, da sostituire con quella di serie, con applicato un grilletto di trascinamento, ripiegabile quando il trascinatore non era in azione.
Il suo uso rendeva la ricarica della Leica molto pi rapida, agevolando le riprese di azione.
Era fornito in versione nickel, cromata oppure cromato-nero. La base possedeva anche un innesto a vite per il cavalletto.
Nel 1940 ne fu fatta una ulteriore versione adatta al fondello della IIIc-
La costruzione era, some sempre, impeccabile, e il funzionamento sicuro ed immediato.





Esiste anche una rarissima versione per Leica II/III nera-nickel, probabilmente prodotta in pochissimi pezzi

Il prototipo che mostriamo sotto, del Museo Leica, mostra una versione molto diversa da quella poi realizzata, in pratica una specie di leva di avanzamento invertita e posta sul fondello, una soluzione applicata da altre marche come nelle Canonflex o nelle Retina Reflex.
 


Lo SCNOO rimasto in produzione sino al 1945/46.
Per proteggere macchina con SCNOO era prevista la speciale borsa cod EPZOO: possedeva un foro per inglobare il porta molla dello SCNOO e una fessura con doppio binario metallico per far scorerre il grilletto. Questa borsa diversa da quella, sempre cod EPZOO/ESOOR, prevista per Leicavit, vedi qui per il confronto.