OTTICHE WOLLENSAK

PP.Ghisetti


Andreas Wollensak si trasferisce da Wiesbaden in USA nel 1882, per trovare lavoro come progettista alla Bausch & Lomb. Nel 1886 col fratello John si stabilisce a Rochester, per produrre otturatori poi utilizzati anche dalla Kodak: l'otturatore Rapax viene utilizzato anche dalla famosa Graflex. Dopo gli otturatori la ditta inizia a produrre ottiche e a metà degli anni Trenta la Ditta impiega ben 1200 persone. Rapidamente la Wollensack diventa leader delle ottiche per cineprese del mercato americano, non a caso favorita negli anni Quaranta dalla sospensione delle importazioni dalla Germania.Proprio in questi difficili anni la Leitz si appoggia proprio alla Wollensak per rifornire l'importante mercato americano. la LNY fornisce direttamente i barilotti alla Wollensack che li completa col nocciolo ottico. In questo modo la Leitz, attraversi i suoi concessionari, riesce a rifornire il mercato USA con un prodotto all american, malgrado le difficoltà d'importazione. Le ottiche Wollensak sono pertanto le uniche ottiche non Leitz ad essere approvate dalla casa madre: si tratta di tre obiettivi con passo a vite 39x1mm.

 - Velostigmat 50/3,5: prodotto dal 1947 al 1949 con schema Elmar, codice LELEL, viene anche dotato di trattamento antiriflesso e possiede la movimentazione del diaframma in senso antiorario. Molto raro anche in USA. Per questo obiettivo era disponibile il paraluce FISON LNY, con vitina di blocco.
Ne esiste anche una rarissima versione f/4,5 come ottica da ingrandimento.La versione f/2,8 è da considerarsi una versione prototipo probabilmente mai messa in produzione di serie.




- Velostigmat 90/4,5: prodotto dal 1945 al 1950, codice LEXXC, molto simile nel barilotto al corrispondente Elmar f/4. Prodotto raramente anche col nome Raptar. Non difficile da reperire.





 - Velostigmat 127/4,5: prodotto dal 1944 al 1951, anche col nome di Leica Anastigmat, codice LELCP, con schema di 4 lenti in 3 gruppi, con un peso di 530g. L'insolita lunghezza focale deriva da un'ottica per il formato 10x15cm. Non comune e abbastanza ricercato per la particolare lunghezza focale. Anche in questo caso esiste la rara versione marcata Raptar.



La LNY proprio per quest'ultima focale mise a disposizione il mirino IMFIN (VIOOH) e il paraluce ADFIK ambedue riportanti la lunghezza focale di 127mm.



La storia della Wollensak si esaurisce nel 1972: dopo essere stata acquistata dalla 3M la casa chiude definitivamente.