PRADO 150


di PP:Ghisetti

Logica e naturale evoluzione, uscita nel 1952, del precedente modello Prado 100  (vedi scheda), con lampada portata a 150 watt di luminositÓ: il disegno generale e gli ingombri restano quasi gli stessi, anche se questo modello risulta migliorato in diversi particolari. Questo proiettore Ŕ ora dotato di filtro anticalore, un condensatore unico sferico, possibilitÓ di sfilare la cassetta portalampada, dopo aver ribaltato il coperchio posteriore, mentre il frontale Ŕ stato ridisegnato, con un nuovo porta dia. Si pu˛ anche usare il portapellicola in rullo.
Una novitÓ importante Ŕ costituita dalla base di appoggio, giÓ incorporata nel proiettore, che si unisce elegantemente, con due semplici ganci di sblocco, al coperchio-valigia, creando cosý un complesso pratico e portatile. Altra piccola ma importante novitÓ Ŕ costituita dai piedini anteriori a vite regolabili.

Il Prado 150 viene fornito di serie con l'ottica Hektor 85/2,5, con cod DUUYO, con ottica Dimaron 100/2,5 il codice diventa DUUXA.
Il solo proiettore, senza ottica, possiede il codice DUUOI.

Da notare che, togliendo il tubo porta ottica, si possono sempre utilizzare le ottiche con passo a vite 39x1.
Il peso, a causa della base incorporata e di una pi¨ robusta costruzione nella parte posteriore passa a 1,6 kg