Leica Militari tedesche
speciali

Con il termine speciali vogliamo indicare tutte quelle Leica militari che non rientrano nelle precedenti trattazioni, della Marine, Wehhmacht o Luftwaffe, ovvero macchine assegnate ad altri corpi. Si tratta di apparecchi con incisioni molto rare e, anche se conosciute, non direttamente riscontrabili sui registri Leitz, pertanto i falsi d'autore sono sempre possibili anche se le incisioni sono eseguite correttamente e con perizia su macchine d'epoca e compatibili col periodo bellico,
Ne mostriamo alcuni esempi.


IIIa Stapo



Un modello di Leica IIIa completa di ottica Elmar 9cm f/4 e mirino multiplo VIOOH, portante l'incisione sul retro STAPO POTSDAM, in corsivo, ovvero Staat Polizei (Polizia di Stato) della città di Potsdam,  importante città del Brandeburgo a pochi chilometri da Berlino e famosa per il palazzo del re di Prussia Federico II. La Geheime Staatpolizei ( Polizia segreta di stato) era al tempo del Terzo Reich la tristemente nota Gestapo.
Macchina rarissima con un'incisione con font molto particolare e non facilmente falsificabile se non ad un certo livello.

IIIc Grau Artl.



Una Leica IIIc grigia, ma non K, risalente agli anni 1941/42, dotata di ottica Summitar 5/2cm e con il simbolo  Reichsadler (Aquila con Svastica) e incisione Artl, ovvero Artiglieria. Notare la presenza del punto dopo la sigla. La sigla Artl. si trova talvolta anche separata dal Reichsadler, in font diversi, in quanto veniva effettuata in loco.
Rarissima e per questo  molto ambita, ma stranamente non falsificata se non ad alti livelli.



Elmar 9cm f/4cm Re.



Ottiche Elmar da 9cm f/4 riportante, in modo diverso, l'incisione alla base del barilotto Re., ovvero Reichssicherheitshauptamt, Ufficio Centrale per la Sicurezza dello Stato, ovvvero la RSHA, l'organizzazione delle SS che dirigeva la Gestapo e i Servizi Segreti tedeschi durante la IIa GM. Capo della RSHA fu inizialmente R.Heydrich, poi dopo il suo assassinio nel 1942, fu diretta da E.Kaltenbrunner, impiccato nel 1945 a Norimberga dopo il famoso processo. La sigla Re, seguita dal punto è accompagnata dal numero di serie speciale. Una piccola ma terrificante testimonianza di un preciso periodo storico.

Zeppelin



Ferdinand Von Zeppelin fu un militare e inventore tedesco che sviluppò in modo determinante l'evoluzione dell'aerostato e quindi del dirigibile rigido, creando nel 1909 una società di costruzione di questi mezzi la Deutsche Luftschiffahrts AG (DELAG), che ebbe un enorme successo.  Durante la Ia GM i dirigibili tedeschi bombardarono ripetutamente anche Londra. La Leitz onorò Von Zeppelin donandogli la Leica I nr 280 nel 1925, prima macchina in assoluto donata dalla Leitz. Poichè VonZeppelin morì nel 1917, si presume che la Leica fosse donata alla Famiglia in memoria. Anche nel dopoguerra i dirigibili tedeschi volarono sia in Europa sia attraverso l'Atlantivo, collegando la Germania con gli USA, sino al tragico incidente dell'Hindenburg del 1937, che mise fine all'epoca dei grandi dirigibili transatlantici. A testimonianza della fama e dell'importanza dei dirigibili Zeppelin, mostriamo sopra un francobollo delle Poste Americane dedicato appunto al Conte Zeppelin (Graf Zeppelin) e al collegamento aereo tra Europa e USA.


Qui una Leica II con inciso su retro Luftschiff Dienst (Servizio Dirigibili) con una magnifica borsa rigida speciale portante la stessa scritta e il numero speciale. Notare l'apertura della borsa ad incastro verticale. Si tratta di una combinazione rarissima e museale, che ci rimanda al tempo di questi giganti del cielo, (alcuni lunghi anche 250 metri), uno dei quali ripreso qui sotto sopra Manhattan.