Fake Leica

 Pp.Ghisetti

 i

Liao Yibai un artista cinese, nato nel 1971, che esegue sculture in acciaio di solito di grandi dimensioni.

La sua attenzione, dopo telefonini e orologi, e la serie Made in China, repliche di fantasia in acciaio di 22 vasi della dinastia Ming, si focalizzata sulla macchina fotografica per eccellenza, la Leica appunto, eseguendo una serie di Fake Leica, letteralmente False Leica, in grandi dimensioni e con caratteristiche particolari.


Il pezzo che mostriamo pesa circa 40kg, costruito in acciaio, con dimensioni pari a 44,8 x 76,2 x 48,9 cm, e riporta il numero seriale di 8/12.

Il valore di questa scultura arrivato sino a 90.000 euro, battuta da WestLicht di Vienna nel novembre 2013.

Questa riproduzione di una Leica particolarmente interessante perche Liao Yibai ha mescolato nello stesso esemplari le caratteristiche di tre diverse famiglie di Leica, partendo da una vera Leica MP-188 e un Summar  Vediamole da vicino:

 sistema con passo a vite 39x1m:

-        Ottica marcata Summar 5cm f/2 che in alcuni particolari ricorda un Elmar;

-        Bottone frontale per i tempi di otturazione lunghi;

-       Bottone tempi principali ispirato a quello delle Leica con innesto a vite, con 1/20 di sec:

-       Due manettini di sblocco pellicola, anteriore e superiore sul carter:

Sistema M:

-       Leva  inclinata riavvolgimento pellicola; tipo M6/7;

-       Bollino Leica frontale:

-       Finestrelle mirino.telemetro

-       Levetta per azionare le cornicette del mirino

-       Vano anteriore portabatterie, molto accentuato;

-       Incisione del carter superiori perfette e denominazione MP- 188:

-       Leva di carica ispirata a quella della M3;

Sistema M digitale:

-       Display posteriore completo di comandi e joystick

Di  questa Leica sono stati creati 12 esemplari in piccole dimensioni, (da 40kg), 3 di dimensioni medie e una gigante, da 350 Kg, che stata valutata sul milione di dollari!!


La creazione di queste opere particolarmente complessa e ne mostriamo i vari momenti: formazione di una struttura in legno sopra la quale viene creata una base di creta. Poi una colata di materiale plastico liquido per coprire tutto sopra la quale, con un procedimento tenuto segreto, viene versato il metallo. Infine tutti i particolari, realizzati separatamente, vengono posizionati al loro posto e rifiniti manualmente ad uno ad uno, fino ad ottenere una finitura ottimale a specchio. Particolarmente impegnativa stata la riproduzione della copertura della macchina, realizzata in modo certosino con una lavorazione separata e poi applicata al corpo principale.

Il Team di Liao Yibai composto da 20 persone ha lavorato per circa due anni, pi tutto il tempo dedicato ai disegni preparatori.


. Nell’immagine in basso si pu apprezzare la differenza di grandezza tra una vera Leica M e la Fake Leica.


Inoltre per il Leica Shop olandese ne stata fatta una speciale edizione in resina in colore nero montata separatamente in loco.

Al Leica Store di Hollywood, Los Angeles, in California la Fake Leica gigante, quella appunto da 350kg, troneggia in mezzo alla sala. Anche il famoso fotografo Josef Koudelka si fatto ritrarre accanto alla Fake Leica!

Un omaggio alla Macchina Fotografica per eccellenza!