Autoscatti e Ritardatori  

di Pierpaolo Ghisetti  

Per le fotocamere con innesto a vite che non possedevano il comando a scatto ritardato furono forniti nel tempo una serie di dispositivi da innestare sulla filettatura del bottone di scatto. Segnaliamo:  

       - DIRECKT, autoscatto pneumatico non prodotto da Leitz, introdotto nel 1932 e rimasto in catalogo sino alla fine degli anni Trenta. Nei cataloghi Leitz compare      anche un  autoscatto denominato DIRON, ma pare non sia stato posto effettivamente in vendita 

-  APDOO,  autoscatto con carica variabile, per un ritardo tra i 10 e i 15 secondi, fu introdotto nel 1938: ne esistono tre versioni, la prima con disco interamente nero e bottone di rilascio zigrinato, la seconda con disco nero e freccia, l’ultima con disco cromato e freccia; queste due versioni possiedono anche un pulsante di foggia diversa ( a fungo) rispetto alla prima versione. L’ultima versione, con disco cromato e freccia, la più comune da trovare, è rimasta in produzione sino agli anni Sessanta. 


Simile ma con funzione diversa è lo

 -   HEBOO, ritardatore per i tempi lunghi, comparso a metà degli anni Trenta e rimasto in catalogo sino alla metà degli anni Sessanta. Possedeva quattro tempi, da 1sec ad 1/8 di secondo. Adatto anche alle macchine del dopoguerra semplificate, come la Ic e la If , è stato prodotto sia in versione nickel che in versione cromata.