Vario Elmar R 28-70mm f/3,4-4,5
PP.Ghisetti

Presentato alla Photokina del 1990 è stato prodotto dalla giapponese Sigma su direttive Leica. Cod 11265. Possiede 11 lenti in 8 gruppi, due ghiere, una di escursione focale e una con fascia molto larga di messa a fuoco. Il peso è di 465g con una messa a fuoco a 50cm. Il paraluce è del tipo telescopico incorporato. Passo filtri E60. La lunghezza fisica dell’obiettivo rimane invariata durante la zoomata.

Nel 1992 ne è stata fatta una particolare edizione per i Giochi Olimpici di Barcellona da accoppiare alla Leica R-E commemorativa.

Prezzo lit 2.082.000

Nel 1997 ne viene realizzata una seconda versione nello stesso stile del 35-70/4, con linea più compatta, sempre con due ghiere, ma con diverso disegno rispetto alla prima versione. Un centimetro in meno di lunghezza fisica e un peso di 450g. Lo schema ottico rimane identico, ma ora il paraluce è separato con innesto a vite e di una lunghezza più efficace rispetto al primo modello. Solo per Leica R, con contatti ROM. Rimasto in produzione sino al 2004.

Prezzo lit 2.300.000.

Dal punto di vista della resa ottica si tratta di un buon obiettivo, con resa nitida e brillante a tutte le focali: tra i punti deboli una evidente distorsione a barilotto pari al 3% alla focale da 28mm e la luminosità ridotta a 70mm. Molto buono il contrasto a 28mm a TA e vignettatura abbastanza evidente. Ottima la resa a 50mm, con vignettatura trascurabile, mentre anche la resa a 70mm è di ottimo livello, ma sempre con una leggera distorsione ora a cuscinetto. A ns parere sarebbe forse stato preferibile portare la focale massima a 80/85mm per differenziarlo maggiormente dal 35-70mm, che rimane, sempre a ns parere, globalmente superiore.

Si tratta comunque di una buona scelta specie come ottica unica da viaggio.