MD - MDa - MD-2



PP.Ghisetti



Per impiego tecnico e scientifico, ad esempio col Mikas, e per l'uso esclusivo con la cassetta reflex Visoflex, ovvero in tutti quei casi in cui non occorreva un telemetro, la Leitz offrì nel corso del tempo una serie di apparecchi semplificati nella sovrastruttura superiore, con un prezzo notevolmente diminuito.

LEICA MD              

Prodotta dal 1964 al 1966 in 3216 esemplari, la MD, con contafotogrammi tipo M-2, permetteva di impressionare, sul lato corto del negativo,i dati relativi alla singola ripresa,grazie ad uno speciale fondello nel quale si poteva inserire all'interno un listello di acetato, ove si potevano annotare i dati di ripresa, o altro, che restavano poi impressi sulla pellicola.
Nel 1964 sono state realizzate 10 MD in finitura grigio martellato, per essere accoppiate al Visoflex III con identica finitura.
Alla Photokina del 1966 fu presentata una versione formato 18x24mm, che però non entrò mai in produzione.
LEICA MDa   

Prodotta dal 1966 al 1976 in 14.358 esemplari, presenta la manovella di riavvolgimento pellicola inclinata, come nella M4, ma la leva di carica della M3. Anche la MDa possiede lo speciale fondello per la scrittura dei dati. Il modello MDa Mot motorizzato si trova qui.


LEICA MD-2 

La nuova versione, derivata dalla M4-2, e fornita solo in finitura nera, possiede il contatto caldo per il flash e la predisposizione per il motore. La produzione iniziata nel 1980 col nr 1545351 è terminata nel 1985 col nr 1664350, con circa 2600 esemplari. Esistono macchine senza bollino rosso, mentre le ultime prodotte lo posseggono.


Mostriamo la particolare MD-2 D, ovvero Data, di proprietà della Università del Texas ad Austin, capitale dello Stato della Stella Solitaria.




Le macchine sopraelencate, oltre che per l'uso specifico per cui sono state concepite,possono trovare un'interessante applicazione anche con un 21mm completo di mirino. Data l'ampia profondità di campo dell'ottica, è possibile fare a meno del telemetro, con una messa a fuoco a stima, risparmiando parecchio sul costo dell'apparecchio.
 


Nel 1979 per un ordine speciale sono state realizzate alcune macchine, probabilmente una decina, mezzo formato 18x24mm, con nome MD-22. Le macchine riportano la denominazione Betriebsk, ovvero per uso interno, la denominazione HF, ovvero Half Frame, (mezzo formato), la denominazione Midland sulla staffa porta flash, che indica la manifattura in Canada. Il numero dell'esemplare illustrato è 009. Queste macchine, concepite per avere maggior autonomia nei lavori di documentazione e scientifici non hanno avuto un seguito produttivo. Rarissime.